John Denver – Take Me Home, Country Roads

Fai sapere che ti piace!

Uno dei primi successi del cantautore americano John Denver (1943-1997), e un vero inno della country music per le sue immagini bucoliche delle “strade di campagna” della Virginia occidentale (West Virginia) e la richiesta del protagonista di condurlo a casa. In realtà l’apporto compositivo di John Denver alla canzone è piuttosto marginale – anche se viene accreditato come co-autore – e le suggestive immagini del testo presero ispirazione non dal West Virginia ma dal Maryland. Ma andiamo con ordine. Estate del 1970: Bill Danoff e la moglie Mary “Taffy” Nivert stanno percorrendo la Clopper Road, vicino a Washington, nella contea di Montgomery, nel Maryland, per andare a una riunione di famiglia di Taffy. Per passare il tempo Bill improvvisa una ballata che parla delle stradine tortuose che stanno percorrendo. Però la parola “Maryland” è troppo breve, non si adatta al testo, gli occorre una parola di quattro sillabe, così inizialmente pensa di usare “Massachusetts”. Senonché c’è già una canzone di successo dei Bee Gees che si intitola proprio “Massachusetts”. Tornati a casa i due trovano alcune cartoline spedite da un amico che vive in West Virginia. Sono immagini molto belle, valli, fiumi, boschi e tramonti, così Bill decide di inserire “West Virginia” nel testo della canzone. Sia lui che la moglie Taffy, e così pure Denver, hanno poi ammesso di non essere mai stati in West Virginia prima di comporre la canzone. Ha detto Danoff nel 2011: «Pensavo solo che stavo ascoltando qualcosa su un posto per me lontano ed esotico. West Virginia poteva anche essere in Europa, per quanto ne sapevo». Bill e Taffy sono ambedue musicisti; quando scrivono “Take me home country road” fanno parte di un duo chiamato Fat City, e più tardi formeranno la Starland Vocal Band, che avrà un grande successo con “Afternoon Delight” nel 1977.  Piccolo salto in avanti: a partire dal 22 dicembre 1970, il giovane John Denver è il principale nome in cartellone al Cellar Door, un club folk di Washington; ha già inciso un album di buon successo, “Rhymes and Reasons“, che si pone tra il pop e il country. Ad aprire i concerti è il duo Fat City, quello di Bill e Taffy Danoff. Una sera i due fanno ascoltare a Denver la nuova canzone. L’idea originale dei due compositori è di proporla al popolare cantante country Johnny Cash, ma quando Denver la sente decide che deve averla a tutti i costi. I tre cominciano a lavorare alla canzone nel soggiorno dell’appartamento di Bill, e Taffy a un certo punto tira fuori un’enciclopedia per saperne un po’ di più sul West Virginia, visto che, come detto, nessuno dei tre ci era mai stato. La notte passa tra cambi di parole, spostamenti di righe e aggiustamenti vari, finché alle 6 di mattina la canzone è finita, e John Denver finirà accreditato come co-autore insieme a Bill e Taffy.  Qualche giorno dopo, il 30 settembre, durante un bis dell’esibizione di Denver, i tre eseguono per la prima volta “Take me home country road” in pubblico, leggendo le parole da un foglio di carta. La canzone scatena l’entusiasmo del pubblico, che la premia con un applauso di cinque minuti. Nel gennaio del 1971 John Denver registra la canzone agli studi della RCA a New York, insieme a Bill Danoff e Taffy Nivert le cui voci si possono ascoltare in sottofondo, e il 12 aprile la canzone viene pubblicata come primo singolo dell’album “Poems, Prayers & Promises“. In realtà, contrariamente all’accoglienza calorosa che aveva avuto nella sua prima versione live, il singolo stenta all’inizio ad affermarsi. Dopo qualche settimane, la RCA chiama John e gli dice che stanno per interrompere la promozione del disco, ma il cantautore si oppone e li prega di insistere ancora un po’, così che in estate il singolo arriva al numero 1 della classifica Record World Pop Singles e al numero 2 della classifica di Billboard, e il 18 agosto 1971 viene certificato Disco d’Oro per un milione di copie vendute. “Take Me Home, Country Roads” ha ricevuto una risposta entusiastica da parte dei cittadini del West Virginia: la canzone è la colonna sonora della West Virginia University e viene eseguita prima di ogni partita di calcio in casa dal 1972. Il 7 marzo 2014, il West Virginia Legislature ha approvato una risoluzione per rendere “Take Me Home, Country Roads” una canzone ufficiale di stato, insieme ad altri tre pezzi: “West Virginia Hills“, “This is My West Virginia” e “West Virginia, My Home Sweet Home“.
Clopper Road, la strada che ispirò la canzone, c’è ancora, ma oggi è una strada a 4 corsie che ha perso quasi completamente il fascino idilliaco che doveva avere in quella lontana estate del 1970, quando una tortuosa stradina del Maryland ispirò tre musicisti amanti della campagna a comporre uno dei più begli inni alla natura della musica pop.

Autori: Bill Danoff / Taffy Nivert /John Denver
Anno di pubblicazione: 1971

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*