Oasis – Wonderwall

Fai sapere che ti piace!

Pubblicata come terzo singolo dal secondo album della band, What’s the Story) Morning Glory? uscito nel 1995, questa trascinante canzone di Noel Gallagher è uno dei più grandi successi degli Oasis. Disco di platino in Inghilterra, dove ha venduto oltre un milione di copie, e disco d’oro negli USA, è entrata nella Top 20 praticamente in tutto il mondo, Italia inclusa. La canzone era originariamente intitolata “Wishing Stone“. Quando il disco uscì si riteneva che Noel Gallagher avesse scritto la canzone per la sua allora fidanzata – in seguito moglie – Meg Mathews. Tuttavia, dopo il loro divorzio nel 2001, disse che la canzone non riguardava in effetti Meg: «Il significato di quella canzone mi è stato tolto dai media che ci hanno ricamato sopra, e come si fa poi a dire alla vostra donna che non si tratta di lei una volta che ha letto dappertutto che lo è? In realtà è sempre stata una canzone su un amico immaginario che verrà e ti salverà da te stesso». La canzone è stata registrata ai Rockfield Studios in Galles, gli stessi dove i Queen avevano registrato A Night at the Opera, durante una session di due settimane per la registrazione dell’album Morning Glory nel maggio 1995. Owen Morris ha prodotto la canzone in una mezza giornata insieme a Noel Gallagher usando una tecnica conosciuta come “brickwalling” per intensificare il suono finale. La canzone è cantata da Liam Gallagher, fratello di Noel, dopo che quest’ultimo lo aveva lasciato scegliere tra questa e un altro singolo dell’album, “Don’t Look Back in Anger“. Il titolo, una parola priva di senso, è un omaggio al disco “Wonderwall Music”, primo album solista di George Harrison, un disco di musica strumentale ispirata alla musica tradizionale indiana, colonna sonora del film psichedelico  Wonderwall – from Psychedelia to Surrealism interpretato da Jane Birkin nel 1968.

Autore. Noel Gallagher
Anno di pubblicazione: 1995

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*